2 Comments

  1. Giovanni Tundo
    29 marzo 2018 @ 17:44

    Caro Roberto,
    grazie per l’intervista a Giro e per la solita ode alla Cooperazione italiana. Però, se si va a vedere nello specifico l’attività dell’Agenzia, si vede che negli ultimi tempi hanno assunto esperti di tematiche gender, esperti di comunicazione (all’opera durante la Conferenza). I libici chiedono esperti per i loro ospedali: sai chi hanno assunto a Tunisi (esperto sanitario per la Libia)? Un nutrizionista.
    Caro Roberto, te lo dice un goumier: fai meno chiacchere ed esamina di più i fatti, così capirai meglio l’atteggiamento verso la Cooperazione e le ong.

    Reply

    • Roberto Cociancich
      30 marzo 2018 @ 10:20

      Caro Sig. Tundo,
      Grazie del Suo messaggio.
      Non vedo nulla di male nell’assumere un nutrizionista posto che molti di coloro che giungono in Libia vi arrivano denutriti. Analogamente se si fa una conferenza Nazionale come quella organizzata di recente con migliaia di partecipanti mi pare opportuno curare gli aspetti della comunicazione.
      I migliori saluti

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *