Roberto Cociancich Senatore, Avvocato, Globetrotter

Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo

Gli Aromi, le Miscele,il Gusto (dunque la Vita...) Perché un sito web

Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo

La vita di ciascuno di noi è una straordinaria miscela di incontri, di scoperte, di progetti, di impegni, di sentieri trovati e di altri perduti, di vittorie e di sconfitte.

Ho sempre cercato di essere curioso, di essere aperto al cambiamento, determinato nel raggiungere gli obiettivi ma anche di lasciarmi rimettere in discussione davanti a delle persone credibili.

Mi piace affrontare la vita a viso aperto ma so che non siamo completamente padroni del nostro destino e che è saggio accettare che i giorni e le stagioni cambino non solo il colore dei capelli ma anche il gusto col quale accettiamo le sfide.

Le pagine di questo sito cercano di dare conto di questa miscela di esperienze che è la mia vita, degli aromi che l’hanno pervasa, del gusto che ho cercato di definire grazie ad esse.

Anche se queste pagine parlano di me esse vogliono soprattutto rendere tributo a tutti coloro che ho incontrato e che hanno accettato di condividere con me un pezzetto del loro cammino.

IMG_5191

Le mie tazze di caffè... ciò che mi tiene sveglio (e mi dà l'energia per vivere)

Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo

Professione Avvocato

Da oltre trent’anni svolgo la professione di avvocato occupandomi di diritto societario e commerciale con un profilo internazionale. Accompagno le aziende straniere che intendono investire in Italia e gli imprenditori italiani che vogliono espandere la propria attività all’estero. Per saperne di più potete cliccare qui sopra.
Considero la politica una delle attività più alte e nobili (un'occasione per cercare di dare il meglio sé a favore degli altri) e, ben consapevole che in molti casi è stata una delle più abbiette, mi impegno a dare il mio contributo per una mondo più giusto. Sono stato Senatore e ora sono coordinatore a Milano di Italia Viva.

Il mio impegno in Politica

Considero la politica una delle attività più alte e nobili (un’occasione per cercare di dare il meglio sé a favore degli altri) e, ben consapevole che in molti casi è stata una delle più abbiette, mi impegno a dare il mio contributo per una mondo più giusto. Sono stato Senatore e ora sono coordinatore a Milano di Italia Viva.
La strada scout è stata per me maestra di vita, luogo di incontro con persone che hanno forgiato il mio modo di vedere e di considerare il mio posto nel mondo. Impegnarmi a favore dell'educazione e delle relazioni internazionali ha fatto di me una persona migliore.

La mia strada Scout

La strada scout è stata per me maestra di vita, luogo di incontro con persone che hanno forgiato il mio modo di vedere e di considerare il mio posto nel mondo. Impegnarmi a favore dell’educazione e delle relazioni internazionali ha fatto di me una persona migliore.
Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo
L'esperienza di camminare nel deserto alla maniera Goum, lasciando il superfluo, le sicurezze, il comfort della vita quotidiana, è per me l'occasione per verificare quello che conta davvero, ritrovare le radici dell'entusiasmo che avevo da ragazzo, la profondità di un'esperienza spirituale senza la quale so di essere perduto.

La Grande Avventura Goum

L’esperienza di camminare nel deserto alla maniera Goum, lasciando il superfluo, le sicurezze, il comfort della vita quotidiana, è per me l’occasione per verificare quello che conta davvero, ritrovare le radici dell’entusiasmo che avevo da ragazzo, la profondità di un’esperienza spirituale senza la quale so di essere perduto.
Viaggiare attraverso il mondo, oltrepassare le colline, i monti, gli oceani, in contrare le persone dove vivono, sperano, lottano, soffrono, amano. Certo. Ma anche viaggiare grazie ai libri, i film, le canzoni che portano messaggi da culture lontane, voci essenziali senza le quali sento che la mia vita rischia di immiserirsi.

I viaggi

Viaggiare attraverso il mondo, oltrepassare le colline, i monti, gli oceani, in contrare le persone dove vivono, sperano, lottano, soffrono, amano. Certo. Ma anche viaggiare grazie ai libri, i film, le canzoni che portano messaggi da culture lontane, voci essenziali senza le quali sento che la mia vita rischia di immiserirsi.

The Mill - Passioni generano idee

Con alcuni amici di qualità abbiamo deciso di far convergere in un grande granaio, anzi un mulino (The Mill), i chicchi, i semi delle nostre passioni, delle nostre esperienze per farle roteare, incontrarsi agitate dall’energia del vento del confronto e renderle feconde e gusto come il pane.
Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo
Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo
“La vita è un bellissimo e interminabile viaggio alla ricerca della perfetta tazza di caffè”
Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo

Il caffè dev’essere caldo come l’inferno, nero come il diavolo, puro come un angelo e dolce come l’amore.

Charles-Maurice di Talleyrand-Périgord

Text content

Twitter

    Scusate, nessun Tweet trovato.

I miei ultimi post su Facebook

This message is only visible to admins.
Problem displaying Facebook posts. Backup cache in use.
Click to show error
Error: You cannot access the app till you log in to www.facebook.com and follow the instructions given. Type: OAuthException

4 months ago

La scomparsa di #AbrahamYehoshua, uno scrittore che ho amato molto, è una notizia che mette grande tristezza e ci fa sentire più soli e disarmati di fronte alle questioni complesse che ci circondano. Yehoshua era un amico che sapeva raccontare la complessità, le contraddizioni dei sentimenti, della politica, delle vicende individuali e collettive. Era uno di quei grandi narratori che ti faceva sentire rispettato e a volte anche più intelligente. Chiunque abbia letto "il Signor Mani" - uno dei miei dieci libri fondamentali - sa che la cultura in Yehoshua non era un esercizio fine a se stesso, una forma di narcisismo esibizionista come accade spesso, ma una forma di amore per il lettore che veniva aiutato a capire cose che forse già sapeva ma non era mai riuscito ad esprimere.E' davvero un peccato che in un tempo di iper-semplificazione, di radicalizzazione e di aggressività becera non ci sia più un uomo capace di portare umanità nel caos. Ci sentiamo più soli ma per fortuna restano i suoi libri e questa è una grande consolazione. ... See MoreSee Less
View on Facebook

4 months ago

Giuseppe Pericu è stato mio professore di diritto amministrativo a metà degli anni '80 in Statale. Il semplice fatto che pronunciasse il mio cognome senza storpiarlo o strabuzzare gli occhi me lo rese simpatico e mi dette l'impressione di una persona colta e garbata. L'esame che feci con lui è stata una delle esperienze migliori dei miei ricordi universitari e mi dette la misura di come sia possibile essere al tempo stesso un grande studioso, un grande intellettuale e al tempo stesso un uomo concreto e legato alla realtà. Loi incontrai nuovamente a Genova durante la campagna referendaria. Nel frattempo era stato sindaco di quella meravigliosa città dove conto amici e legami importanti. Non era cambiato, sempre affabile, intelligente, umile nella sua grandezza. Oggio che ci ha lasciato è un giorno triste per la cultura, per la democrazia e per tutti coloro che amano il nostro Paese con la stessa intensità con cui l'ha amato lui. ... See MoreSee Less
View on Facebook

4 months ago

Leggo con sollievo che la Corte Europea dei Diritti dell'uomo ha bloccato la deportazione dei migranti dal Regno Unito al Rwanda. Un piano semplicemente assurdo e spregevole, una macchia gravissima sui principi di diritto, di rispetto della dignità delle persone che solo delle menti ciniche hanno potuto concepire e poi tentare di mettere in atto. Che un giovane migrante e una rifugiata partiti a piedi dall'Afganistan per fuggire il regime dei Talebani possano essere trasferiti d'imperio dalle autorità britanniche all'altro capo del mondo è una cosa che dovrebbe indignare chiunque abbia ancora un vago sentore di cosa è la giustizia e il senso di umanità. ... See MoreSee Less
View on Facebook

4 months ago

Il papà di Maria Elena Boschi assolto ancora una volta "perché il fatto non sussiste". Le consulenze contestate sono risultate atti dovuti perché richiesti dalla Banca d'Italia. Dunque sette anni di calvario processuale, di accuse trasversali (si attacca il padre per colpire la figlia), di spargimento di odio sociale tutto basato sul nulla. Sul nulla. Sappiamo benissimo che tutti coloro che hanno costruito su questo nulla la propria fortuna politica o giornalistica faranno spallucce e di certo non chiederanno scusa. Non è nella loro natura... Ma tutti quei miei cari amici, persone che stimo e a cui continuo voler bene, che per anni ogni volta che si iniziava una discussione politica mi interrompevano e dicevano "E la Boschi? e Banca Etruria?!" accompagnando queste parole con una smorfia stizzita e di disgusto che non ammetteva replica. Voi carissimi amici miei di certo non chiederete scusa nemmeno voi però almeno una piccola riflessione su quanto veleno grazie a quelle smorfie è stato sparso nella nostra società potreste farla, no? (Dai, lo so benissimo che non la farete, però almeno lasciatevelo dire... ).Detto questo guardiamo avanti con la fiducia e il sorriso di sempre nella certezza che torneranno i giorni del sole... ... See MoreSee Less
View on Facebook
Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo

 

Quando gli uomini condividono il pane

condividono la loro amicizia.

Jean Cardonnel

 

Roberto Cociancich Senatore, Avvocato, Globetrotter

Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo

Abele e Caino s’incontrarono dopo la morte di Abele. Camminavano nel deserto e si riconobbero da lontano, perché erano ambedue molto alti.

I fratelli sedettero in terra, accesero un fuoco e mangiarono. Tacevano, come fa la gente stanca quando declina il giorno.

Nel cielo spuntava qualche stella, che non aveva ancora ricevuto il suo nome.

Alla luce delle fiamme, Caino notò sulla fronte di Abele il segno della pietra e lasciando cadere il pane che stava per portare alla bocca chiese che gli fosse perdonato il suo delitto.

Abele rispose: “Tu hai ucciso me, o io ho ucciso te? Non ricordo più: stiamo qui insieme come prima“.

Ora so che mi hai perdonato davvero” disse Caino “perché dimenticare è perdonare. Anch’io cercherò di scordare“.

Abele disse lentamente:

È così. Finché dura il rimorso dura la colpa“.

Jorge Luis Borges

Non c’è rivoluzione senza stile – V. Hugo