La Via della Seta

Oggi sono intervenuto alla conferenza stampa che si è svolta in sala Nassiriya al Senato della Repubblica sul tema delle vie di comunicazione e dello sviluppo dei rapporti con la Cina, a cui hanno preso parte il rettore di eCampus EAMC Enzo Siviero, il professore Massimo Guarascio dell’Università Sapienza di Roma e Stefania Craxi, della Fondazione Craxi.

L’Italia è a un punto cruciale, una scelta fondamentale da compiere perseguendo un’ampia visione geopolitica, strategica, quale quella del rafforzamento delle connessioni mediterranee attraverso la via della seta, in grado di unire tre continenti. La difesa degli interessi nazionali, sulla base di vecchie concezioni e politiche protezionistiche, va rivista. Le prospettive di crescita e di sviluppo sono legate alla nostra capacita di far parte di una grande rete di vie di comunicazioni, di cui la via della seta fa parte, ed è senza alcun dubbio la scommessa più importante che il nostro Paese, e l’Europa tutta, devono compiere.