Roberto Cociancich Senatore, Avvocato, Globetrotter

Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo

Studio Privato

Via Cappuccio, 7

20123 Milano

Italia

SZA Studio Legale

Corso Italia, 13
20122 Milano
Italia

 

Gli Aromi, le Miscele,il Gusto (dunque la Vita...) Perché un sito web

Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo

La vita di ciascuno di noi è una straordinaria miscela di incontri, di scoperte, di progetti, di impegni, di sentieri trovati e di altri perduti, di vittorie e di sconfitte. Ho sempre cercato di essere curioso, di essere aperto al cambiamento, determinato nel raggiungere gli obiettivi ma anche di lasciarmi rimettere in discussione davanti a delle persone credibili. Mi piace affrontare la vita a viso aperto ma so che non siamo completamente padroni del nostro destino e che è saggio accettare che i giorni e le stagioni cambino non solo il colore dei capelli ma anche il gusto col quale accettiamo le sfide.

Le pagine di questo sito cercano di dare conto di questa miscela di esperienze che è la mia vita, degli aromi che l’hanno pervasa, del gusto che ho cercato di definire grazie ad esse. Anche se queste pagine parlano di me (cosa che comunque trovo corretta per dare trasparenza ad una presenza che per certi versi è stata ed è ancora pubblica) esse vogliono soprattutto rendere tributo a tutti coloro che ho incontrato e che hanno accettato di condividere con me un pezzetto del loro cammino.

Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo

Le mie tazze di caffè... ciò che mi tiene sveglio (e mi dà l'energia per vivere)

Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo

Professione Avvocato

Da oltre trent’anni svolgo la professione di avvocato occupandomi di diritto societario e commerciale con un profilo internazionale. Accompagno le aziende straniere che intendono investire in Italia e gli imprenditori italiani che vogliono espandere la propria attività all’estero. Per saperne di più potete cliccare qui sopra.
Considero la politica una delle attività più alte e nobili (un'occasione per cercare di dare  il meglio sé a favore degli altri) e, ben consapevole che in molti casi è stata una delle più abbiette, mi impegno a dare il mio contributo per una mondo più giusto. Sono stato Senatore e ora sono coordinatore a Milano di Italia Viva.

Il mio impegno in Politica

Considero la politica una delle attività più alte e nobili (un’occasione per cercare di dare il meglio sé a favore degli altri) e, ben consapevole che in molti casi è stata una delle più abbiette, mi impegno a dare il mio contributo per una mondo più giusto. Sono stato Senatore e ora sono coordinatore a Milano di Italia Viva.
La strada scout è stata per me maestra di vita, luogo di incontro con persone che hanno forgiato il mio modo di vedere e di considerare il mio posto nel mondo. Impegnarmi a favore dell'educazione e delle relazioni internazionali ha fatto di me una persona migliore.

La mia strada Scout

La strada scout è stata per me maestra di vita, luogo di incontro con persone che hanno forgiato il mio modo di vedere e di considerare il mio posto nel mondo. Impegnarmi a favore dell’educazione e delle relazioni internazionali ha fatto di me una persona migliore.
Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo
L'esperienza di camminare nel deserto alla maniera Goum, lasciando il superfluo, le sicurezze, il comfort della vita quotidiana, è per me l'occasione per verificare quello che conta davvero, ritrovare le radici dell'entusiasmo che avevo da ragazzo, la profondità di un'esperienza spirituale senza la quale so di essere perduto.

La Grande Avventura Goum

L’esperienza di camminare nel deserto alla maniera Goum, lasciando il superfluo, le sicurezze, il comfort della vita quotidiana, è per me l’occasione per verificare quello che conta davvero, ritrovare le radici dell’entusiasmo che avevo da ragazzo, la profondità di un’esperienza spirituale senza la quale so di essere perduto.
Viaggiare attraverso il mondo, oltrepassare le colline, i monti, gli oceani, in contrare le persone dove vivono, sperano, lottano, soffrono, amano.  Certo. Ma anche viaggiare grazie ai libri, i film, le canzoni che portano messaggi da culture lontane, voci essenziali senza le quali  sento che la mia vita rischia di immiserirsi.

I viaggi

Viaggiare attraverso il mondo, oltrepassare le colline, i monti, gli oceani, in contrare le persone dove vivono, sperano, lottano, soffrono, amano. Certo. Ma anche viaggiare grazie ai libri, i film, le canzoni che portano messaggi da culture lontane, voci essenziali senza le quali sento che la mia vita rischia di immiserirsi.

The Mill - Passioni generano idee

Con alcuni amici di qualità abbiamo deciso di far convergere in un grande granaio, anzi un mulino (The Mill), i chicchi, i semi delle nostre passioni, delle nostre esperienze per farle roteare, incontrarsi agitate dall’energia del vento del confronto e renderle feconde e gusto come il pane.
Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo
“La vita è un bellissimo e interminabile viaggio alla ricerca della perfetta tazza di caffè”
Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo
Il caffè dev’essere caldo come l’inferno, nero come il diavolo, puro come un angelo e dolce come l’amore. Charles-Maurice di Talleyrand-Périgord

Twitter

    Scusate, nessun Tweet trovato.

I miei ultimi post su Facebook

2 days ago

Roberto Cociancich

Che cos’è un uomo in rivolta? Un uomo che dice NO.
(Albert Camus, “L’uomo in rivolta”, 1951)
... See MoreSee Less

View on Facebook

2 weeks ago

Roberto Cociancich

Questa la mia bella chiacchierata di oggi pomeriggio con la Professoressa Marilisa D'Amico sul tema del Referendum del 21-22 settembre sul taglio dei parlamentari
www.facebook.com/watch/?v=329304961817961&extid=OXdTaUJYyWDKLjP3
... See MoreSee Less

View on Facebook

2 weeks ago

Roberto Cociancich

Ebru Timtik era un’avvocata turca incarcerata e condannata a 13 anni solo per aver difeso i propri clienti oppositori del regime di Erdogan a loro volta incarcerati senza potersi difendere. È morta dopo una protesta di 238 giorni di sciopero della fame. Quattro mesi fa circa 2400 giudici sono stati espulsi dalla magistratura perché considerati non allineati al regime. Ciò che sta accadendo in Turchia, un Paese che abbiamo sempre considerato amico e vicino, è gravissimo ed è grave che in Italia si assista alla cancellazione dei diritti civili con una semplice alzata di spalle. Stamattina ho partecipato ad una manifestazione organizzata dall’ordine degli avvocati di Milano con il Presidente Vinicio Nardo, per ricordare questa collega e la battaglia che lei ha condotto a prezzo della sua stessa vita e che, riguardando la giustizia, è stata una battaglia anche a favore della nostra vita e dei nostri principi di civiltà giuridica. Togliere i diritti a qualcuno significa negare i principi per tutti ed è per questo che spetta anche a noi difenderli. ... See MoreSee Less

View on Facebook

2 weeks ago

Roberto Cociancich

Il Devoto Oli, che Salvini scambierebbe per un olio extravergine d'oliva Italiano da mostrare su una fetta di pane da condividere su Facebook, classifica la parola indegno nella categoria della moralità. Gli indegni sono persone vergognose, ignobili, abiette, spregevoli, che ledono la dignità degli altri, non moralmente degne. Immorali.

Indegno è quindi chi viola i principi umanitari, lasciando donne e bambini a bordo di una nave in mare, senza cure e in condizioni igieniche vergognose.

Indegno è colui che, seguito da decine di giornalisti, suona al citofono di un ragazzo della periferia di Bologna additandolo come delinquente agli occhi di tutti gli italiani.

Indegno è colui che specula sugli uomini delle forze dell’ordine italiane indossando per fini elettorali le loro divise.

Indegno è colui che mentre il Paese cerca di rialzarsi da un’enorme crisi economica dovuta alla più grande epidemia che si è abbattuta dal dopoguerra, in perenne campagna elettorale, provoca inciampi per i governanti per poi speculare.

Prima di definire Teresa Bellanova indegna, Salvini dovrebbe pulirsi la bocca e guardarsi allo specchio.

Perché presto, molto presto, nel Devoto Oli, che non è olio ma uno dei più celebri dizionari in Italia, redatto da Giacomo Devoto e Gian Carlo Oli, la parola “indegno” si troverà qualche pagina più avanti, alla lettera S.
... See MoreSee Less

View on Facebook
Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo

 

Quando gli uomini condividono il pane

condividono la loro amicizia.

Jean Cardonnel

 

Roberto Cociancich Senatore, Avvocato, Globetrotter

Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo

 

Abele e Caino s’incontrarono dopo la morte di Abele. Camminavano nel deserto e si riconobbero da lontano, perché erano ambedue molto alti. I fratelli sedettero in terra, accesero un fuoco e mangiarono. Tacevano, come fa la gente stanca quando declina il giorno. Nel cielo spuntava qualche stella, che non aveva ancora ricevuto il suo nome. Alla luce delle fiamme, Caino notò sulla fronte di Abele il segno della pietra e lasciando cadere il pane che stava per portare alla bocca chiese che gli fosse perdonato il suo delitto. Abele rispose: “Tu hai ucciso me, o io ho ucciso te? Non ricordo più: stiamo qui insieme come prima”. “Ora so che mi hai perdonato davvero” disse Caino “perché dimenticare è perdonare. Anch’io cercherò di scordare”. Abele disse lentamente: “È così. Finché dura il rimorso dura la colpa”.

Jorge Luis Borges

Non c'è rivoluzione senza stile - V. Hugo